AttivitÓ didattiche per scuole nei musei e nelle riserve naturali della Valtiberina Toscana

Un modo diverso di imparare e di conoscere.
Nei musei e nelle riserve naturali della Valtiberina Toscana è possibile fare molte attività per i ragazzi delle scuole.
 
La varietà dell'offerta offre ai bambini e ragazzi, la possibilità di incontrare tutti i gusti e di soddisfare tutte le esigenze. 

Attività uniche, che rendono uniche l'esperienza!
 
Disponibili sia in italiano che in inglese,  le attività didattiche del territorio, sono destinate a scuole di ogni ordine e grado. Nello specifico le offerte comprendono:
- Visite ai musei di Piero della Francesca e della Valtiberina Toscana;
- Laboratori da fare all'interno dei musei o all'aria aperta nel territorio;
- Itinerari a tema dedicati a specifici approfondimenti;
- Itinerari turistici alla scoperta del territorio;
- Attività nelle Riserve Naturali.

 

Alcuni esempi di attività: 

 

Gli artisti della luce
C’è differenza fra vedere e riprodurre la realtà. Ma non sempre è così difficile, grazie a banali strumenti di tutti i giorni… laboratorio sulle proprietà della luce ed il suo utilizzo nella rappresentazione della realtà. Stupefacente! Provare per credere.

Finalità: si palesa la nascita della prospettiva come scienza empirica basata sull’osservazione di luci e ombre.

 

 

Leonardo e la Battaglia, il mistero dei misteri
Dalle più recenti scoperte alle più antiche testimonianze sul perduto affresco di Leonardo da Vinci, “la Battaglia di Anghiari”, guidati da un esperto attraverso i meandri del più intricato dei misteri della Storia dell’Arte.

Finalità: conoscere e approfondire l’argomento con tutte le sue implicazioni storiche, artistiche e di ricerca.
 

 

A bottega da Piero. Fra tecnica e teoria passando per la geometria
Trasformare la pittura di Piero della Francesca e la sua immobilità puramente visiva in materia viva, attraverso la sperimentazione diretta. L’opera d’arte non è più un’icona da ammirare e basta, ma materia da scomporre e ricomporre attraverso le regole geometriche che l’hanno costruita.

 

 

Apprendista Archeologo cercasi
La stratigrafia, le tecniche di scavo, il rilievo, la misurazione, riconoscere i materiali. Tutto serve a imparare i rudimenti dell’ Archeologia e ad accendere l’emozione della scoperta.

Finalità: conoscere e saper riconoscere oggetti di differenti epoche ed imparare le basilari tecniche di scavo con concetti quali: la stratigrafia, il rilievo grafico, ecc.

 

 

Altri laboratori e quotazioni su richiesta