AttivitÓ teatrali

TEATRO DANTE
Stagione in collaborazione con Fondazione Toscana Spettacolo
Fra i più bei teatri della regione, quello di Sansepolcro ha una storia di tutto rispetto. L'origine infatti, risale al 1727 quando nacque l'Accademia dei Risorti che svolgeva un'attività quasi esclusivamente teatrale; nel 1832 poi, quando i Risorti si fusero con i Riuniti - i sodalizi culturali erano in gran fermento sotto il regno di Leopoldo II - nacque il progetto per il Teatro Dante (che fu inaugurato nel 1834 con una Sonnambula di Vincenzo Bellini) più o meno così come è oggi: pianta a ferro di cavallo, molto arrotondata, quattro ordini di palchi, un buon palcoscenico con una stretta ma funzionale buca per l'orchestra, il tutto per quattrocento spettatori. Grazie all'uso continuo e alla ininterrotta efficace manutenzione il Teatro Dante ha mantenuto il suo originale fascino neoclassico, le strutture e la funzionalità in oltre centosessanta anni di vita, e continua ad ospitare stagioni teatrali e musicali di tutto livello.
 
Informazioni e vendita biglietti:
Biblioteca Comunale
Via XX settembre, 131
tel. 0575 732219
 
 
NUOVO TEATRO COMUNALE SANSEPOLCRO 

I locali dell'ex Ospedale della Misericordia, recentemente interessati da importanti lavori di riqualificazione sono oggi, grazie all’impegno del Comune di Sansepolcro, della Provincia, di Arezzo Casa e della Regione Toscana, un importante centro di produzione e di sostegno alle diverse forme artistiche contemporanee. Sede della compagnia Capotrave, responsabile dell'organizzazione del Kilowatt Festival e dell'associazione Laboratori Permanenti, il nuovo spazio è dedicato alla contemporaneità fatta di teatro, danza, arti performative, musica, letteratura e arti visive.

 
 
SCUOLA COMUNALE DI TEATRO
LA DIDATTICA. Due i binari principali di questo percorso: da una parte il grande patrimonio della Commedia dell’Arte, una tradizione fondata sulla vitalità dell’improvvisazione e sulle alchemiche regole del far ridere, fortemente connessa con il mondo rinascimentale a cui la cultura della nostra Città costantemente si riferisce; dall’altra parte la sperimentazione e l’approfondimento dell’espressione propri delle Scuole dell’Est (tecnica Stanislavsky), una tecnica più moderna, necessaria all’interpretazione di testi contemporanei, una tappa fondamentale perché il Personaggio fondi le sue radici nell’Attore. Questa metodologia a doppio binario fonde i pregi e le peculiarità di entrambe le tecniche - sintesi ed analisi, astrazione e approfondimento, e basandosi sul concetto di “Sensorialità” e sull’utilizzo di esercizi atti a svilupparla, ben si applica a persone con problemi di comunicazione.
CORSO TEATRO BASE. Per coloro che si avvicinano per la prima volta al mondo del Teatro. Aperto a persone di tutte le età. Il lavoro parte dalle tecniche di improvvisazione per mettere in moto e rivelare agli allievi la propria creatività e possibilità di esprimersi teatralmente e comprende anche il lavoro tecnico su voce e movimento per l’acquisizione delle basi dell’espressione teatrale. Una entrata nel “gioco” del Teatro attraverso l’esperienza diretta.
CORSO TEATRO AVANZATO. I partecipanti approfondiscono il lavoro tecnico di interpretazione del testo, di autore italiano o straniero, nella sua relazione tra corpo e parola, imparano ad individuare l’idea dell’autore, per comprendere il proprio ruolo all’interno della storia e saperlo interpretare assumendo un “peso” scenico con alte capacità interpretative. A questi corsi si aggiungono incontri con gli Artisti invitati da Laboratori Permanenti in residenza al Nuovo Teatro Comunale, che realizzano classi aperte gratuite per gli allievi della Scuola.
La scuola di teatro comunale di Sansepolcro è stata anche all'origine della Compagnia di Teatro Popolare con la quale collabora nella realizzazione degli spettacoli quali il settembre biturgense o la messa in scena di testi elaborati durante il laboratorio di Drammaturgia.  
Per ulteriori Informazioni: www.laboratoripermanenti.it 
 
 
KILOWATT FESTIVAL, L’ENERGIA DELLA SCENA CONTEMPORANEA
Kilowatt è un festival dedicato alle compagnie emergenti della scena contemporanea (teatro, danza, arti performative, musica, letteratura, arti visive), che si svolge a Sansepolcro tra giugno e luglio di ogni anno. Il progetto ha preso il via nel 2003 e da allora è sempre stato promosso e realizzato dalla compagnia Capotrave in collaborazione con l’Amministrazione comunale ampliando molto l’idea iniziale di festival dedicato al teatro contemporaneo e catturando l'attenzione di importanti critici e compagnie nazionali e internazionali. Nel 2010 Kilowatt Festival ha vinto il premio UBU e oggi Capotrave/Kilowatt ha una sede stabile nello spazio ex Misericordia che gestisce insieme all’associazione Laboratori Permanenti.
Per ulteriori informazioni: www.kilowattfestival.it

 

 

PREMIO BERTA
Rassegna di teatro popolare a cura della Compagnia di Teatro popolare di Sansepolcro.
E’ un Festival dedicato al teatro amatoriale e dialettale che ospita ogni anno una cinquina di spettacoli di compagnie teatrali provenienti da tutt’Italia. Si svolge tra Giugno e Luglio. La scelta degli spettacoli è a cura di una commissione specifica e la manifestazione è sostenuta dal Comune di Sansepolcro che mette in palio l’ambito premio.