Antiquarium di Sestino, Centro Visita del Sasso di Simone, Parco di Ranco Spinoso

I reperti archeologici di Sestino sono noti fin dal ‘500, ma è soprattutto nell’‘800 che l’interesse storico e scientifico porta alla luce nuove e numerose scoperte. L’Antiquarium Nazionale è attualmente costituito da due sezioni che hanno reso possibile una dislocazione più razionale e maggiormente fruibile dei reperti archeologici. L’antica sede, adiacente alla Arcipretura di San Pancrazio, si presenta come un vero e proprio “archivio di pietre” e riunisce cippi e lapidi di età imperiale, in travertino del Sasso di Simone. L’altra sede, recentemente allestita nei locali della ex palestra comunale, raccoglie la statuaria romana di età imperiale e ospita l’eccezionale ricostruzione di un tempio funerario di età augustea.

 

Nello stesso complesso dell'Antiquarium si trova anche il Centro Visita della Riserva Naturale del Sasso di Simone. Il Centro visita è dotato di  allestimenti che aiutano i visitatori a meglio comprendere le peculiarità della Riserva Naturale con particolare riferimento alla geologia, alla flora, alla fauna e alle attività umane delle aree montane. E' presente un archivio di diapositive naturalistiche (flora, fauna, geologia, ambienti naturali) nonché una videoteca con filmati girati all'interno della Riserva.

 

Il Parco Faunistico di Ranco Spinoso è un'oasi straordinaria per numerosi ungulati. Posto tra i 900 e 1000 metri sul livello del mare, è composto da boschi e prati, dove è consentito passeggiare, riposare e godere di spazi tranquilli per effettuare lezioni "dal vivo". La struttura è organizzata con sosta e parcheggio all'inizio, spazio coperto con cucina, attrezzature per cottura all'aperto e una serie di palchi per poter osservare la vita degli animali.

 

 

 

 

Sestino, via Marche 29
Tel.339 4060025
frondisia@libero.it

 

Seguici su Facebook!