Viaggio nei Sapori

La Valtiberina è una terra ricca di prodotti tipici profondamente legati alla tradizione storica, caratterizzati dall’utilizzo di materie prime locali e provenienti da aziende del territorio. La tradizione enogastronomica valtiberina è promossa e valorizzata dalla Strada dei Sapori, partendo dalla quale è possibile intraprendere un vero e proprio viaggio del gusto,  seguendo destinazioni diverse per conoscere le attività di chi contribuisce a far conoscere quest’angolo di Toscana.

Si parte da Anghiari, le cui campagne sono ricche di oliveti che regalano un ottimo olio dal sapore di erbe. I campi di girasole e le coltivazioni di granturco intorno a Monterchi caratterizzano l’attività agricola e la polenta è infatti il piatto tipico della zona, come testimonia la popolare Sagra della Polenta che si tiene in autunno. Proseguendo verso Sansepolcro la strada attraversa poi campi coltivati a tabacco. Si tratta del Tabacco Kentucky, pregiata qualità frutto di una lunga tradizione e di una rinomata professionalità, con cui vengono realizzati i sigari Toscani. L’eccellente produzione di verdura, frutta, ortaggi e formaggi caratterizza la campagna intorno a Sansepolcro e in tutta la vallata si possono gustare carni e insaccati di ottima qualità. La cittadina è conosciuta in tutto il mondo anche per la pasta. Proprio qui nacque agli inizi dell’800 il primo stabilimento Buitoni. Da sempre è inoltre riservata grande cura alla lavorazione del pane e dei prodotti da forno.
Dirigendosi verso Badia Tedalda, il paesaggio è dominato da vaste distese adibite a pascolo dove si alleva allo stato semibrado il vitellone bianco dell’Appennino Centrale, la rinomata razza Chianina. La mostra-mercato nazionale degli allevamenti bovini di razza chianina rappresenta un importante appuntamento per tutti gli operatori del settore e si svolge a Ponte Presale di Sestino, alla fine di Settembre. Badia Tedalda è un piccolo borgo che conserva antiche memorie: di qui passavano i pellegrini che percorrevano la via Romea alla volta della Città Santa. A Pieve Santo Stefano l’agricoltura svolge un’importante attività di riscoperta delle coltivazioni autoctone di frutta, quali mele, pere e altre colture tipiche. Il prugnolo, il più apprezzato tra tutti i funghi, è protagonista della Festa del Prugnolo a primavera.
Caprese Michelangelo è un borgo circondato da castagneti dove si raccolgono il famoso e pregiato marrone di Caprese, i funghi e gli altri prodotti del ricco sottobosco. Molti sono i piatti a base di castagne o farina di castagne che vengono riproposti ogni anno nel mese di ottobre alla Sagra popolare.
 
La Strada dei Sapori Valtiberina Toscana, con la sua cartografia e le sue indicazioni, guida il viaggiatore tra gli antichi borghi della Valtiberina, le sue aree protette, le verdi vallate e i boschi, in un viaggio all’insegna della tranquillità e del piacere di vivere a stretto contatto con le tradizioni rurali e artigianali di questa terra.
 
Ogni anno la tradizione gastronomica della Valtiberina Toscana si ritrova con un appuntamento fisso, I Centogusti dell'Appennino, che si svolge ad Anghiari tra fine Ottobre e inizio Novembre.
 
 
Informazioni
STRADA DEI SAPORI DELLA VALTIBERINA TOSCANA
"InValtiberina"
 

www.stradasaporivaltiberina.it

 

 

>> Scopri dove mangiare in Valtiberina

 

 

Eventi e manifestazioni nel territorio

LEONARDO DA VINCI - VISIONS - LE SFIDE TECNOLOGICHE DEL GENIO UNIVERSALE

Sansepolcro, dal 14 Marzo 2019 al 24 Febbraio 2020, Museo Civico Piero della Francesca
Sansepolcro celebra i 500 anni della morte di Leonardo da Vinci

DENTRO SANSEPOLCRO

Sansepolcro, dal 13 Aprile 2019 ogni Sabato alle 15.00, partenza dall'Ufficio Turistico della Valtiberina Toscana
Alla scoperta del museo diffuso, visite ai luoghi meno conosciuti di Sansepolcro

PALIO DELLA BALESTRA 2019

Sansepolcro, 8 Settembre 2019
La secolare sfida tra Sansepolcro e Gubbio
Galleria video fotografica